RICERCA HOTEL


Arrivo
Partenza

Info utili:

alcune informazioni pratiche utili a visitare Corfù

Leggi »

News

Assistenza Clienti

Assistenza Clienti

English Español Italiano


Isole Diapondía - Corfù

 

Othoni, Corfù

Le tre isole al largo della costa nord-ovest di Corfù possono essere visitate con gite giornaliere da Aghios Stefanos, nel nord-ovest dell'isola, e Sidari, sulla costa settentrionale, in circa 2 ore.
Se non ci sono escirsioni giornaliere nel giorno desiderato o se desiderate trascorrere qualche giorno su queste isolette, potete anche usufruire del regolare servizio di traghetti. Questi operano un paio di volte a settimana da Aghios Stephanos (nave Pegasus, 1 ora e 30 minuti) e da Corfù (traghetto Alexandros, 4 ore) per la popolazione locale.
Tutte queste isole hanno almeno qualche stanza e una o più taverne, ma la maggior parte di queste sono aperte solo nei mesi estivi. Se volete veramente conoscere queste piccole isole, dovreste starci almeno due o tre giorni. In tal caso portatevi dietro anche quei prodotti che difficilmente potrete trovare e soprattutto un po' di contante.

Mathráki
La più vicina delle isole è anche la più piccola e meno popolata, anche se i numeri si gonfiano in estate quando gli abitanti che hanno lasciato l'isola ritornano per visitare parenti e amici. È densamente boscosa, con una lunga spiaggia sabbiosa dove nidificano le tartarughe marine. Dal porto, l'unica strada conduce al villaggio di Kato Mathraki, dove c'è una taverna. Ci sono anche alcune camere in affitto, ma spesso sono tutte già occupate. Non si può assolutamente campeggiare per via della nidificazione delle tartarughe.

Eríkoussa
Erikoussa è la più visitata delle tre isole, con una varietà di spiagge, tra le quali quella di sabbia dorata vicino al porticciolo d'arrivo. Quando le barche delle escursioni sono ripartite l'atmosfera è ancora più piacevole e sembra quasi di essere su un'isola deserta. La spiaggia Pangini, dall'altra parte dell'isola, è tranquilla e può essere raggiunta con un sentiero attraverso la vegetazione. Tre piccoli villaggi sono separati dai boschi di cipressi e c'è anche un albergo-ristorante, oltre a una taverna e alcune camere in affitto. Per un pernottamento lontani da Corfù, questa è la scelta migliore sia per il maggior numero di camere che per il fascino del luogo.
Se vi trovate a Corfù nel mese di agosto, allora la festa dell'Assunzione a Ferragosto è un ottimo giorno per visitare Erikoussa, sempre che riusciate a trovare un posto sui traghetti. Inoltre non pensiate di poter pernottare in qualche camera poichè sarà tutto pieno.

Erikoussa

Erikoussa

 

Othoni
Othoni è la più grande delle isole, ha camere in affitto e diverse taverne per mangiare, oltre a qualche negozio che serve anche gli yacht di passaggio.
L'interno di Othoni è più collinare delle altre due isole ed è possibile arrivare con una barca alla favolosa spiaggia di Calypso, che si dice essere il luogo dove la ninfa tenne Ulisse prigioniero per sette anni nell'Odissea di Omero.
Ci sono diverse spiagge lungo la sponda occidentale, tra cui Aspri Ammos, la spiaggia dalla "sabbia bianca".

Othoni